Sommario Diamante A&T
Edizione 114

Anno XXIX - Dicembre 2023

Clicca sulla COVER per sfogliare la Preview dell'edizione n°114 di Diamante.
Nella Preview in formato digitale sono disponibili gratuitamente solo alcuni articoli
culturali e gli abstract degli articoli tecnici.






Vuoi scaricare la versione completa? Abbonati qui

 
   
   


In Copertina: YINGKOU MITOPOWDER TECHNOLGY CO. LTD
Yinkou Economic and Technical Development Zone, Liaoning, Cina

Yingkou Mitopowder Technology Co. Ltd Ŕ presente da molti anni nel settore della metallurgia delle polveri ed Ŕ stata una tra le prime aziende cinesi ad aver prodotto polveri pre-legate ultrafini, con particelle di dimensione micron tramite idrometallurgia.
L'azienda si concentra sulla ricerca e sviluppo di polveri metalliche per utensili diamantati, studiando a fondo le caratteristiche delle matrici in modo da soddisfare le diverse esigenze applicative dei molti clienti e promuovendo, in tal modo, anche l'innovazione scientifica dell'intera industria.

www.mitopowder.com




Primo Piano

08) A Marmomac 51mila operatori in 4 giornate (+10% sul 2022). Crescono le presenze di buyer dall'estero (+15%)

18) La 29a edizione della fiera Marble si terrÓ a Izmir dal 17 al 20 aprile 2024

20) INTERMAT, l'intero settore delle costruzioni si mobilita per realizzare un futuro migliore




Utensili Diamantati

24) Comportamento durante la pressatura a caldo di nuovi materiali premiscelati per utensili diamantati

di M. Zanon, A. F÷rner, D. Kossakowski
Kymera International/Ecka Granules Germany, Germania

Abstract: Come alternativa alle polveri di cobalto e "prelegate", Ŕ stata sviluppata per gli utensili diamantati una nuova famiglia di premiscele senza cobalto. Tale famiglia di prodotti Ŕ stata progettata per unire le alte proprietÓ meccaniche dei "prelegati" alla comprimibilitÓ e all'intrinseca semplicitÓ delle premiscele. I risultati dopo la pressatura a caldo vengono qui di seguito presentati, per diverse varianti di prodotto, e comparati alla loro performance dopo la sinterizzazione libera. Viene ivi discussa l'influenza dei principali parametri di processo ed il loro impatto sulle proprietÓ fisiche e meccaniche. L'interazione della matrice con i diamanti sintetici ed il loro grado di legame metallurgico sono anch'essi studiati, su base sia qualitativa che quantitativa.



41) Sinterizzazione a bassa temperatura di carburi cementati a base di WC e diamante con nuovi sistemi leganti privi di Co

di M. Von Spalden1, J. P÷tschke1, M. Rosinski2
1 Fraunhofer IKTS, Germania
2 GeniCore Sp. z o.o., Polonia

Abstract: In questo lavoro sono stati preparati e studiati dei carburi cementati rafforzati con diamante (DECC) a base di WC e leganti privi di cobalto. Per minimizzare la degradazione del diamante in grafite, sono stati seguiti due metodi differenti, sia per il processo di produzione che per la scelta del sistema legante. Sono state utilizzate due tecniche di sinterizzazione assistita da campo (FAST), che consentono un consolidamento delle polveri a temperature pi¨ basse e con tempi di permanenza molto pi¨ brevi, rispetto alle tecniche di sinterizzazione convenzionali. I sistemi leganti sono stati ottimizzati per ottenere un'ulteriore riduzione delle temperature di sinterizzazione, pur garantendo la completa densitÓ del composito. Al posto del cobalto, considerato tossico e una materia prima critica, sono stati utilizzati come leganti metallici Fe, Ni e una lega formata in situ da Ni e Cu. Questi nuovi compositi sono stati confrontati con i convenzionali DECC a base di Co attraverso le proprietÓ microstrutturali e meccaniche. Le osservazioni al SEM hanno rivelato una minore degradazione del diamante, grazie all'impiego dei nuovi sistemi leganti.



Sinterizzazione

55) Introduzione di lubrificanti avanzati in processi di produzione in serie

di L. Wimbert1, B. Lindsley2, K. McQuaig2, R. Bon3, J. Howie4
1 Hoeganaes Corporation, Germania
2 Hoeganaes Corporation, NJ, USA
3 Alpha Precision Group, Ridgway, PA, USA
4 Alpha Precision Group, Wyandotte, MI, USA

Abstract: I moderni lubrificanti usati nella compattazione delle miscele di polveri devono soddisfare, durante l'intero processo di metallurgia delle polveri (PM), un'ampia gamma di proprietÓ fondamentali. Oltre a rispettare i requisiti richiesti in termini di densitÓ di compattazione, devono garantire una miscelazione uniforme su larga scala, una buona scorrevolezza delle polveri e un buon riempimento delle premiscele, l'espulsione dei pezzi compattati dallo stampo e una bruciatura (burn-off) pulita durante la sinterizzazione. I moderni lubrificanti sviluppati, come l'AncorLube LV, offrono un'eccellente lavorabilitÓ in tutte le fasi del processo e sono molto pi¨ puliti e rispettosi dell'ambiente rispetto ai materiali precedenti. Questo lubrificante, in particolare, Ŕ stato provato per un lungo periodo in diversi contesti produttivi e in nuove applicazioni con ottimi risultati. In questo articolo saranno descritti i vantaggi e le opportunitÓ sull'utilizzo di questi lubrificanti avanzati nella produzione di pezzi di varie geometrie e con diverse composizioni di polveri, analizzando tutte le fasi del processo di PM.



News ed Eventi

66) 34.BI-MU: bene l'adesione degli espositori

68) Ucimu: 2023 complessivamente positivo per l'industria italiana costruttrice di macchine utensili. Il 2024 sarÓ un anno di tenuta




Demolizione Selettiva

72) Ristrutturare uno storico ponte senza perdere la linea